NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

BlogScintille di Esperienza

Cascata

Notre Dame brucia. E allora?

Notre Dame brucia! E allora? In questi giorni i social si stanno scatenando con i post su Notre Dame in fiamme. In tantissimi sono indignati perché è stato dato tanto spazio alla notizia. In fondo, si dice, è una Chiesa vuota. Davanti a roghi più invasivi siamo stati completamente inerti. Noto con amarezza che questa visione è condivisa anche da parecchi che si definiscono Cristiani. Lasciate che vi dica che Notre Dame che brucia, fa male! Fa male non perché è una chiesa vuota, ma al contrario fa male perché è una chiesa piena!
E’ piena di storia, di cultura, di arte e di bellezza. Una bellezza tale da essere diventata un simbolo. Il rogo di Notre Dame brucia anche una parte di me e di te, Sì, anche di te che sei così indignato perché “come mai allora non si mobilitano per le guerre, la fame e tutti le disgrazie del mondo?” Beh, amico mio, quando brucia una parte così importante della nostra storia, è giusto dare a questa tristezza un peso determinante. Io non frequento la Chiesa, anzi, per me la religione cattolica, come tutte le religioni, ha fatto moltissimi danni, in passato ma non solo. Te lo dico da storica del Medioevo, da persona che ha dovuto toccare con mano le sofferenze e le tragedie che intorno al 1000 sono state provocate dagli abati, dai vescovi e dai papi. Ogni volta che leggevo e trascrivevo un processo fatto “in nome di Dio” e che finiva con la tortura e la morte di qualche poveretto, io inorridivo. In alcuni casi sono stata talmente male che me lo sognavo addirittura di notte. Avevo venticinque anni, ero piena di voglia di vivere e mi chiedevo come poteva essere esistita tanta crudeltà all’interno delle pareti di una Chiesa. E questo anche a Notre Dame, sicuramente! Però non possiamo nasconderci dietro un filo d’erba e dire: si beh, e allora? Lasciate che bruci! Forse proprio per il rispetto di tutte le persone morte ammazzate per colpa proprio della religione, gli edifici che ne sono il simbolo, devono sopravvivere a noi. Quei muri che sono stati testimoni di vicende tragiche e meno tragiche, di gioie, di dolori, di guerre e di rinascite, quei muri devono continuare a esistere! Io sono stata male quando ho visto il fuoco! E mi fa ancora più male vedere sui social questi post così superficiali. Notre Dame è storia. E quando la storia brucia se ne va una parte di noi.
Letto 101 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Cerca nel Blog