NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

BlogScintille di Esperienza

Cascata

Guarda da un altro punto!

L'errore che spesso facciamo è quello di considerare il silenzio come una pausa tra una parola e l'altra. Ma non è così. Le parole sono solo espressione del silenzio che c'è dentro di noi. Se emettiamo parole di gioia, gratitudine, amore e pace allora questo silenzio è benefico e lo cerchiamo in tutti i modi possibili. Se invece le nostre parole sono di biasimo, allora significa che il silenzio che c'è dentro di noi fa un rumore assordante. Talmente forte che non siamo in grado di sopportarlo da soli e ci vediamo costretti a condividerlo con altri.

Perciò la prossima volta che ti trovi di fronte una persona che ti offende e che ti biasima, sappi che sei davanti a un individuo che soffre. Semplicemente. Più compassione provi per lui/lei e più aiuterai quel rumore che ha dentro ad affievolirsi.

Letto 698 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Cerca nel Blog